Usi e consuetudini della Camera di Commercio di Ravenna


PRENOTAZIONI
Le prenotazioni nel nostro albergo 3 stelle Cervia, in genere, sono valide solo se fatte per iscritto o per telegramma. Quelle telefoniche, per essere valide, devono essere seguite da lettera di conferma sia del cliente che dell'albergatore. Le prenotazioni esclusivamente verbali impegnano il titolare solo fino alle ore 22 della prima giornata di prenotazione. Se la camera prenotata per iscritto non viene occupata dal cliente entro le ore 14 del giorno successivo a quello della giornata del previsto arrivo e se nel frattempo il cliente non ha fatto giungere conferma di prenotazione, la camera si ritiene libera e la prenotazione annullata.

CAPARRA
Al momento della prenotazione nel nostro hotel a Cervia, normalmente si usa versare una caparra pari a tre giorni di pensione, a titolo di anticipo sul prezzo. La caparra assume una doppia funzione: confermare la stipulazione del contratto e costituire prova della sussistenza di un accordo tra le parti. In caso di inadempienza del cliente, l'albergatore ha il diritto di trattenere la caparra. Se inadempiente è invece l'albergatore, il cliente può esigere la restituzione del doppio della caparra versata.

PRENOTAZINI ON-LINE
Sono sempre più numerosi i siti internet di alberghi, consorzi, agenzie, ecc. che rientrano nella tipologia di “e-commerce”: in tali siti, oltre a fornire informazioni su prezzi, tariffe, offerte promozionali, o pacchetti “tutto compreso”, è sempre più diffusa la possibilità di effettuare direttamente on-line la prenotazione alberghiera, concludendo così il contratto di albergo. Generalmente la prenotazione on-line viene compiuta con la garanzia della carta di credito o autorizzazione al pagamento della caparra tramite carta di credito.

PREZZI PRATICATI E LORO PUBBLICITA'
Il prezzo di pensione a Pinarella di Cervia albergo è pratico per periodi minimi di tre giorni; per periodi inferiori a tre giorni sono applicati i prezzi alla carta regolarmente denunciati ai sensi di legge all'Amministrazione Provinciale. I gestori di alberghi devono esporre, in ogni camera ed in luogo ben visibile, appositi cartellini contenenti l'indicazione aggiornata del prezzo giornaliero comprensivo di tutte le prestazioni abituali ed il prezzo di pensione riferito sia all'alta sia alla bassa stagione con l'indicazione dei servizi inclusi. Il prezzo di pensione decorre generalmente dal pranzo e termina con la prima colazione del mattino del giorno successivo. Il cliente può prendere possesso della camera a partire dalle ore 12 del giorno di arrivo e dovrà lasciarla libera entro le ore 10 del giorno di partenza. I clienti non possono consumare, durante i pasti in hotel, cibi o bevande di alcun genere acquistati fuori dall'esercizio.

VISTA SUL MARE E VISTA MARE
La dizione “vista sul mare” significa che la camera guarda direttamente sul mare. La dizione “vista mare” significa che dalla camera è possibile la vista sia pure limitata del mare.

ANIMALI
Gli animali non sono ammessi di norma negli esercizi alberghieri. Qualora accettati non potranno essere portati in sala da pranzo o locali dove sussiste il divieto.

PARCHEGGI
L'albergatore che fornisce il parcheggio per le macchine dei clienti non risponde dei danni o furti subiti dal cliente per la sua macchina. Se invece per tale servizio di parcheggio il cliente corrisponde all'albergatore un compenso, questi risponde dei danni o furti subiti dalla macchina del cliente.

LA RESPONSABILITA' DELL'ALBERGATORE
L'albergatore è responsabile di “ogni deterioramento, distruzione o sottrazione delle cose portate in albergo” (art. 1783 C.C.). L'albergaotre può legittimamente rifiutarsi di ricevere oggetti che per la loro natura siano pericolosi, particolarmente ingombranti o, tenuto conto della categoria dell'albergo, di valore eccessivo. Le uniche limitazioni di responsabilità si hanno nell'ipotesi in cui la sottrazione o la distruzione della cosa siano dovuta al cliente, a forza maggiore o alla natura della cosa stessa.

ONERI DEL CLIENTE PER INADEMPIENZE CONTRATTUALI
A - Il cliente del nostro albergo Cervia perde la caparra quando non dà seguito alla prenotazione e quindi non si presenta all'albergo per occupare i locali che gli erano stati riservati.
B - Quando il soggiorno del cliente è stato inferiore a quello prenotato, l'albergatore può annullare le eventuali facilitazioni accordate e, ove il soggiorno sia stato inferiore ai tre giorni, pretendere il pagamento delle prestazioni effettuate in base ai prezzi alla carta. A risarcimento del danno procurato al gestore il cliente è tenuto a versare una penalità pari a tre volte il prezzo della camera, oltre al pagamento dei servizi fruiti.

ONERI DELL'ALBERGATORE PER INADEMPIENZE CONTRATTUALI
A - In caso di inadempienza da parte dell'albergatore, il cliente di Cervia albergo può esigere il versamento del doppio della caparra.
B - In caso di mancata esecuzione anche parziale del contratto da parte dell'albergatore (es.: la camera assegnata risulta occupata o con caratteristiche diverse da quelle convenute), lo stesso si impegna a proprie spese a trovare altra sistemazione ritenuta accettabile dal cliente in struttura di categoria equivalente o superiore.

INSOLVENZE DA PARTE DEL CLIENTE
L'albergatore a Pinarella di Cervia albergo 3 stelle che non riceve dal cliente il pagamento del prezzo pattuito ha diritto di rivalersi sulle cose portate dal cliente nell'albergo (bagaglio, valori in deposito, autovettura in garage ecc.). L'albergatore può avvalersi dell'art. 2769 del C.C. richiedendo il sequestro delle cose stesse.

RECLAMI E CONTROVERSIE
Le controversie fra datore di alloggio e ospite sono regolamentate dalle norme vigenti (leggi, regolamenti, usi e consuetudini in materia di turismo). Eventuali reclami, relativi alla corretta applicazione dei prezzi ed alla struttura ricettiva possono essere presentati, assieme all'eventuale documentazione, all'Ufficio Turismo del Comune di Cervia ed in ciascuno dei 4 uffici I.A.T. situati nel territorio comunale, che sono competenti a ricevere i reclami e trasmetterli agli uffici comunali di competenza.

SPORTELLO DI CONCILIAZIONE
E' attivo presso la Camera di Commercio di Ravenna lo Sportello di Conciliazione, uno strumento semplice e rapido, da utilizzare in alternativa alla giustizia ordinaria per la risoluzione delle controversie di natura turistica. Dott.ssa Annarita Morselli (tel. 0544 481411 - Fax 0544 481500 e-mail: annarita.morselli@ra.camcom.it Dott.ssa Daniela Cittadini (tel. 0544 481489 - Fax 0544 481500 e-mail: daniela.cittadini@ra.camcom.it

AVVERTENZE GENERALI
La presente pubblicazione è divulgata a scopo informativo e si declina ogni responsabilità per eventuali omissioni, errate indicazioni ed errori di stampa. L'Ufficio Turismo del Comune di Cervia e gli Uffici I.A.T esercitano attività di informazione ed accoglienza ai turisti.